Catania, nottata di arresti

La polizia blocca pregiudicati che devono scontare il carcere, ladri e imbrattatori di muri. FOTO

Catania, nottata di arresti

CATANIA – La polizia di Catania ha rintracciato quattro uomini che per vari motivi devono scontare il carcere.

Andrea Spina, 25 anni, deve espiare 2 anni e 11 mesi per droga.

Il ventenne Mohamed Yambouno un anno e tre mesi 3 per immigrazione clandestina.

Il pregiudicato Antonino Lo Presti, 43 anni, già ai domiciliari, dovrà scontare il carcere fino al 23 luglio 2020 per rapina, ricettazione, detenzione e porto illegale di arma

Il 53enne Marco Arena è invece destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione emesso a Termini Imerese: per lui 3 anni e 2 mesi, essendo stato giudicato colpevole di furto aggravato.

Lo scorso 4 ottobre, poi, passando alle 3.35 in corso Sicilia, gli agenti catanesi hanno notato due persone a piedi che alla vista della volante hanno allungato il passo. Sono stati bloccati. Uno di loro, il 19enne Eduard Sparti, è stato identificato come pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. Su di lui pendeva la revoca del decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino del medesimo con l’applicazione della misura custodia cautelare in I.P.M. emessa dal Tribunale dei minori di Caltanissetta.

Gli agenti di un’altra volante hanno arrestato il trentenne pluripregiudicato Filippo Storniolo: in via Citelli, scendendo da una Kia Picanto con il deflettore sinistro infranto, si stava allontanando con un’autoradio e una busta contenente degli indumenti. Vedendo i poliziotti è salito a bordo della propria Punto dandosi a precipitosa fuga. Inseguito, ha abbandonato la macchina e ha continuato a scappare a piedi fino a piazza Montessori, dove è stato bloccato.

Infine alle 3.20 di ieri notte, transitando per piazza Stesicoro, i poliziotti catanesi sono stati fermati da alcune persone che hanno segnalato quattro giovani impegnati a imbrattare il muro del locale McDonald’s. Uno di loro stava scrviendo “BASTA ALTERNANZA” con una bomboletta spray di coloro rosso. Il giovane, con altri tre minori che stazionavano nei pressi, è scappato verso via Carlo Felice Gambino, ma i quattro alla fine sono stati fermati. Si tratta del 18enne B. L. e dei minorenni D. G., C. R. (tutti e tre pregiudicati per violenza, resistenza a pubblico ufficiale ed evasione) e A. L. M..

 

Correlati