Catania, controlli all’uscita delle scuole: in moto senza casco e qualche spinello

Pattuglie della polizia negli istituti del Villaggio Dusmet: bloccato un pregiudicato che si è scagliato con l’auto sugli studenti

Catania, controlli all’uscita delle scuole: in moto senza casco e qualche spinello

CATANIA – Massima attenzione della Polizia di Catania alla ripresa delle lezioni negli istituti scolastici per la sicurezza dei ragazzi: attenti controlli hanno visto, e vedranno nei prossimi giorni, impegnati un nutrito numero di agenti, schierati nelle zone di maggior afflusso di studenti nei pressi delle scuole.

La Questura di Catania ha messo a punto un piano dettagliato di controllo per effettuare quotidiana vigilanza nelle ore d’ingresso e di uscita degli alunni per prevenire lo spaccio di droga e assicurare il sereno svolgimento delle lezioni.

Ieri controlli sono stati eseguiti nei pressi di due scuole nel quartiere “Villaggio Dusmet”. Al termine delle lezioni del primo giorno di scuola sono stati controllati molti minorenni: tre sono stati sanzionati perché circolavano a bordo di motorini senza indossare il casco; in un caso, si è pure registrata la mancata revisione del mezzo. Alcuni giovani sono stati sorpresi a fumare degli spinelli, addosso avevano diverse dosi di marijuana.

Si è verificato anche un “incidente”: un pregiudicato catanese abitante in quella zona, alla guida della sua auto, innervosito per la ressa che si viene a creare all’uscita della scuola, si è diretto a velocità contro gli studenti che si affollavano sulla sede stradale e sul marciapiede e successivamente su un gruppo di motorini posteggiati.

Subito dopo, è sceso dalla macchina, inveendo contro tre malcapitati ragazzini, minacciandoli. Il fatto, però, non è sfuggito ai poliziotti che sono immediatamente intervenuti a bloccarlo.

Correlati