Ospedale Garibaldi senza farmacista, esposto del Codacons: “Gravissimo”

Catania. Reparto di oncologia scoperto, l’associazione chiede anche l’intervento del ministro

Ospedale Garibaldi senza farmacista, esposto del Codacons: “Gravissimo”

CATANIA – “Dopo i fatti di venerdì scorso al Garibaldi Nesima di Catania, dove a causa dell’improvvisa assenza del farmacista del day hospital oncologico è stato impossibile per decine di malati accedere alle cure farmacologiche mensili”, il Codacons, annuncia un esposto alla Procura per il reato di interruzione di pubblico servizio.

“Ci chiediamo – afferma l’avvocato Carmelo Sardella, dirigente dell’ufficio legale Codacons – come sia possibile lasciare scoperto il servizio di farmacia di un reparto così delicato come quello di oncologia. A tutela dei numerosi pazienti oncologici che venerdì, dopo aver atteso per diverse ore il turno, sono stati rimandati a casa senza cure, chiediamo alla Procura di accertare le responsabilità per il grave disservizio”.

Il Codacons, inoltre, chiede l’intervento dell’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza e del ministro della Salute Giulia Grillo.

Correlati