Palermo

Colpisce la moglie in testa con una forchetta, 41enne in manette 

PALERMO – La polizia ha arrestato un palermitano di 41 anni accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni gravi. Gli agenti delle volanti sono intervenuti in un appartamento all’Albergheria per sedare una rissa tra marito, moglie e figlio. Secondo la donna, l’uomo, proprio nell’ultimo anno, sarebbe diventato violento. Il coniuge, dopo aver intimato al figlio di uscire di casa, avrebbe cominciato ad inveire nei confronti della consorte, minacciandola e insultandola.

Poi presa una forchetta, e piegati tre dei quattro denti dell’utensile, avrebbe cominciato a colpire la donna alla testa; in suo soccorso sarebbe intervenuto il figlio di 21 anni. Ne è nata una colluttazione, cominciata in casa e proseguita per strada; il padre avrebbe preso un grosso coltello da cucina lanciandolo contro il figlio, che è riuscito a scansarlo. I tre sono stati trasportati in alcuni nosocomi cittadini: 10 prognosi per la madre, 30 per il figlio e 6 per il padre, portato in carcere al Pagliarelli.

Correlati