Ragusa, bruciano rifiuti speciali

Controlli sulla fascia costiera iblea da Acate ad Ispica: denunciati 8 titolari di aziende agricole, altri 34 sono stati diffidati

Ragusa, bruciano rifiuti speciali

RAGUSA – La Polizia Provinciale ha denunciato all’autorità giudiziaria 8 persone e ne ha diffidate 34 accusate di aver dato fuoco a rifiuti speciali. Per individuare i responsabili il Nucleo Ambientale della Polizia Provinciale di Ragusa ha predisposto verifiche su tutta la fascia costiera iblea da Acate ad Ispica.

I numerosi controlli hanno permesso di identificare e denunciare per smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali tramite incenerimento 8 titolari di aziende agricole di contrada Cicardo e Finocchiaro a Ragusa, di contrada Sughero, Baccanese e Menta nel comune di Santa Croce Camerina e di contrada Valseca, Niscescia e Dirillo a Vittoria.

Gli 8 denunciati sono stati sorpresi a bruciare all’interno dei fondi da loro condotti ingenti masse di rifiuti vegetali, a volte misti a rottami plastici e contenitori di fitofarmaci. Altri 34 titolari di aziende agricole invece sono stati diffidati ed entro 90 giorni dovranno smaltire i rifiuti reperiti nelle loro aziende.

Correlati