Festival di Marzamemi slitta a settembre

Cinema di frontiera senza soldi: “Aspettiamo i contributi”

Festival di Marzamemi slitta a settembre

MARZAMEMI (SIRACUSA) – La diciottesima edizione del Festival del cinema di frontiera di Marzamemi si svolgerà a settembre. Questa è la decisione presa dal direttore artistico Nello Correale, dall’organizzazione e dall’amministrazione comunale di Pachino. “Ci scusiamo con i fedelissimi – dicono -: per una serie di motivi siamo costretti a posticipare ma garantiremo una diciottesima edizione più organizzata e con una nuova formula”.

Nelle precedenti edizioni il festival era collocato negli ultimi dieci giorni di luglio. “C’è una doppia esigenza – dichiara il sindaco di Pachino, Roberto Bruno – che ci ha fatto propendere per lo spostamento. In piena fase di destagionalizzazione, riteniamo che oggi il festival debba offrire un’importante attrattiva culturale diversa rispetto al passato. L’altra esigenza è dovuta a un eccessivo slittamento di bandi e, conseguentemente, di accesso ai contributi”.

“Nostro malgrado – spiega Correale – ci troviamo nell’impossibilità di rispettare le date prefissate, in attesa di quei contributi che ci daranno la possibilità di organizzare la manifestazione 2018 garantendone la qualità organizzativa e l’offerta culturale. Presto verranno comunicate le nuove date”.

Correlati