Modica, cresce l’orto sociale della Psichiatria

di Nuccio Sciacca – Nasce “Il giardino delle api” per i pazienti e l’intera comunità

Modica, cresce l’orto sociale della Psichiatria

Da domenica 8 aprile una nuova iniziativa d’integrazione sociale all’Orto urbano dell’Uoc di Psichiatria di Modica – direttore Giuseppe Morando – e del Centro diurno – Uoc Psichiatria Modica, responsabile Alessandra Barone -, in via Aldo Moro, in cui pazienti e familiari svolgono attività di agricoltura sociale con finalità riabilitative e di reinserimento lavorativo.

Si tratta del “Giardino delle api” attivo dalle ore 10 alle ore 13, grazie alla disponibilità dell’azienda agricola “Valle del Tellaro” di Gianluca Pannocchietti, che posizionerà nell’orto sociale un arnia, per favorire lo scambio naturale dell’ecosistema. L’iniziativa, in collaborazione con l’associazione “La contea creativa”, si svolgerà domenica e oltre all’istallazione dell’arnia prevede la piantumazione di nuove erbe aromatiche nell’orto a cura dei pazienti, la costruzione di casette per le coccinelle a cura delle mamme e dei  bimbi, e si concluderà con la rituale merenda sociale.

L’evento è aperto al quartiere e all’intera comunità. Già in autunno erano state, infatti, piantumate diverse specie arbustive e tappezzanti della macchia mediterranea di interesse apistico, come bordure nell’orto e nelle aiuole della piazzetta. In soli due anni, uno spazio urbano vuoto si è trasformato  non solo in un orto rigoglioso per il benessere dei pazienti, ma anche in un luogo di incontri e condivisione di attività, idee e azioni di utilità sociale per  tutta la città.

Un esempio efficace e innovativo di connessioni fra Sanità e Territorio, grazie alla disponibilità dell’amministrazione comunale che ha attrezzato la piazza con un’area giochi, alla partecipazione di un gruppo di mamme e bambini che hanno adottato le aiuole, abbellendo lo spazio con il laboratorio di giardinaggio, alla presenza di alcuni giovani migranti, della comunità “Raggio di sole” che affiancano i pazienti e l’associazione di familiari “Ci siamo anche noi” nei lavori orticoli,  insieme alla collaborazione, della comunità alloggio “Beautiful days” e del circolo di Legambiente “Melograno” per le iniziative didattiche  e sociali organizzate, cosi come di alcune aziende private (Ecofaber-Fertilsud) che hanno donato i loro prodotti.

Correlati