L’Ars verso il tetto agli stipendi

Si profila la reintroduzione di una soglia massima per il personale: presto la proposta

L’Ars verso il tetto agli stipendi

PALERMO – Si profila la reintroduzione dei tetti, ma con importo da concordare, agli stipendi del personale dell’Assemblea regionale siciliana, misura prevista nell’accordo triennale scaduto a fine anno e che prevedeva la soglia massima di 240 mila euro lordi omnicomprensivi per i dirigenti e sotto-tetti per le altre carriere. Sarebbe questo l’indirizzo che il Consiglio di presidenza dell’Ars intende dare alla trattativa che formalmente si aprirà il prossimo 17 gennaio.

Stamani il deputato-questore Giorgio Assenza, incaricato dal Consiglio di presidenza a trattare, ha incontrato assieme al segretario generale di Palazzo dei Normanni le sette sigle sindacali che rappresentano dirigenti, funzionari, assistenti parlamentari, coadiutori. Il Consiglio sta lavorando a una proposta, la cui bozza sarà oggetto della trattativa in programma la prossima settimana.


Correlati