Laureata e pagata 2 € all’ora dai cinesi

Catania: nel grande market di viale Vittorio Veneto giocattoli pericolosi e una dipendente super sfruttata

Laureata e pagata 2 € all’ora dai cinesi

CATANIA – Blitz della polizia di Catania in un grande negozio cinese di viale Vittorio Veneto alla ricerca di prodotti privi di marchio CEE in occasione delle festività natalizie. All’interno sono stati trovati 400 giocattoli irregolari e pericolosi per i bambini, ma anche 140 prodotti elettrici di uso domestico a bassa tensione e 150 accendini di vario tipo privi di dispositore di sicurezza per bambini e di marchio CEE.

La merce è stata tutta sequestrata e per il titolare sono scattate multe per 3.000 euro. Non solo: sono saltate fuori dipendenti che per dieci ore giornaliere guadagnano due euro all’ora. Una di loro nonostante la laurea già da diversi mesi si è vista costretta ad accettare per soli venti euro e senza un regolare contratto di lavoro i seguenti orari: 8.30/13.30- 15.30/20.30.

Inoltre il titolare non ha garantito condizioni di salute ideali sui luoghi di lavoro e non ha messo a disposizione dei propri dipendenti gli spogliatoi e gli armadietti così come previsto dalla legge. In più a lavorare senza contratto c’erano anche i genitori del titolare H. X, di nazionalità cinese, indagato per vari reati.

Correlati