Condannato: si avvelena in aula

L’Aia: il Tribunale internazionale conferma la colpevolezza del generale croato, lui si uccide in diretta

Condannato: si avvelena in aula

L’AIA – Il generale croato Slobodan Praljak è morto in un ospedale dell’Aja dopo aver bevuto stamattina in diretta tv una bottiglietta di veleno al momento della conferma della sentenza di colpevolezza per crimini di guerra con la condanna a 20 anni di carcere al Tribunale internazionale per la ex Jugoslavia.

‘Non sono un criminale di guerra’, aveva urlato Praljak, ex comandante delle forze croato-bosniache in Bosnia nella guerra del 1992-1995, prima di bere il veleno. Seduta subito sospesa. Poi la notizia della morte.

Correlati